Juventus oggi, a un Capo Ultras sequestrati 500mila euro

Sono stati sequestrati 500mila euro a un capo Ultras della Juventus. La notizia, riportata oggi da La Gazzetta dello Sport, riguarda Andrea Puntorno, 38enne tifoso della Vecchia Signora che nel 2014 venne arrestato per traffico internazionale di droga e attualmente agli arresti domiciliari ad Agrigento, in Sicilia.

Dalle indagini condotte dai carabinieri di Torino è emerso che Andrea Puntorno, capo Ultras della Juvenrus appartenente al gruppo “Bravi ragazzi”, e la sua famiglia detenevano alcuni beni confiscati. Sono pertanto stati sequestrati, oltre ai 500mila euro, anche due immobili, una villa a Torino e una casa ad Agrigento, e una moto Triumph street triple. Ciò a seguito di dichiarazioni dei redditi poco convincenti: il capo Ultras bianconero aveva dichiarato di percepire 2600 euro lordi all’anno tra il 2013 e il 2014, davvero poco per il suo tenore di vita, evidentemente dunque la liquidità necessaria per effettuare determinate spese veniva ricavata dal traffico di droga per il quale Andrea Puntorno è stato condannato.

TUTTE LE NOTIZIE SULLA JUVENTUS