Juventus, Pepe lascia dopo 5 anni: le parole d'addio a Tuttosport

Simone Pepe lascia la Juventus, e non lo fa a cuor leggero. Il giocatore, in scadenza, ha deciso di non rinnovare il suo contratto con la Vecchia Signora dopo 5 anni.  Tutto il dispiacere per questa decisione Pepe lo esprime nelle sue parole di commiato a Tuttosport. Ecco le sue dichiarazioni principali.

Svuotare l’armadietto di Vinovo è stata una tristezza incredibile: alla Juventus ho trascorso cinque anni fantastici in una società incredibile”, così esordisce l’esterno. “Nel cellulare riguardo spesso i video dell’inaugurazione dello Stadium, quelli del mio goal al Parma e degli scudetti. Ho dato il cuore, l’anima e pure una gamba. Il popolo bianconero l’ha capito e infatti mi ha sempre osannato e riempito d’affetto. Con i tifosi manterrò un feeling incredibile per sempre:”

Negli ultimi tre anni, il calciatore aveva avuto molti infortuni e poche possibilità di scendere in campo, ma il rammarico più grande lo riserva per la finale persa a Berlino: “Quel giorno sono andato a letto alle 6 e mi sono svegliato alle 6.45. Non riuscivo a dormire. Non ero l’unico, però: mi sono collegato alla chat di Whatsapp che condivido con alcuni compagni ed erano tutti collegati. L’amarezza per essere arrivati a un passo dalla Champions era troppo grande».

Gli viene chiesto dello spogliatoio. Pepe afferma: “Eravamo un bellissimo gruppo, abbiamo instaurato legami fortissimi, ma sono certo che se ne formerà uno altrettanto solido. E’ la forza della Juventus: giocatori e allenatori passano ma la maglia e la mentalità vincente del club restano”. Su TevezCarlos aveva questo grande sogno di tornare al Boca Juniors e la Juventus ha fatto bene a rispettare la sua decisione” .  Infine, sul suo futuro: Vorrei restare a giocare in Italia. Udinese? Mi sto guardando intorno».

Leggi anche: Calciomercato Juventus, Neto sarà il vice-Buffon?

Leggi anche: Calciomercato Juventus 2015, spunta Benatia per la difesa