Juventus: Rapina a Llorente ennesima Bufala del Web?

“Non è assolutamente vero che quello dello scrittore sia un lavoro nobile, basta guardare certi giornalisti” diceva il noto scrittore Carl William Brown.

Ne sa qualcosa Fernando Llorente, attaccante della Juventus che nelle ultime ore sembra essere finito sulle “prime pagine” di diversi siti web a causa di una fantomatica rapina subita a Torino.

“Giovedì mattina due malviventi gli si sono avvicinati strappandogli dal polso un orologio di 20.000 euro”, queste le parole che continuano a diffondersi a macchia d’olio tra i portali internet. Ma non è vero niente, o meglio, di ufficiale non c’è niente.

Llorente Juventus-Udinese 1-0

Cerchiamo quindi di ricostruire una dinamica dei fatti. Secondo le versioni che circolano in rete la rapina sarebbe avvenuta Giovedì 19 Dicembre, in mattinata, ed ecco dunque la prima strana coincidenza: nelle stesse ore in cui lo scippo sarebbe stato consumato, l’attaccante spagnolo era a Vinovo con i suoi compagni per l’allenamento mattutino, e non a Torino Sud come sostengono gli audaci investigatori che hanno diffuso la notizia.

Altra coincidenza (forse la più importante): la fantomatica fonte di questa notizia, il sito torinonotizieweb.com, non esiste. Vedere per credere: basta una semplice e veloce ricerca per costatare l’effettiva mancanza dello spazio web. Questa notizia non ha una fonte.

Coincidenza numero 3: nessun quotidiano della carta stampata ha riportato la notizia. Ci hanno pensato solamente i siti internet, e solamente quelli che hanno riportato la fonte torinonotizieweb.com. Che non esiste.

Rimane da capire soltanto una cosa: se davvero fosse una bufala, chi avrebbe interesse a diffondere notizie del genere? Per quale motivo? Per il semplice gusto di poter dire “Queste cose succedono anche a Torino”?

Si attendono ulteriori sviluppi della faccenda, ma la sensazione è che (anche) stavolta il web sia caduto nel tranello di qualche simpatico (e sfortunato) burlone.

Leggi anche –> Tifoso Danese accoltellato a Torino: sono stati i suoi connazionali

Leggi anche –> Accoltellato Tifoso Danese a Torino: bufala o realta?