Juventus-Roma 1-0, Allegri: "Vittoria molto importante''

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri si è presentato ai microfoni di Sky Sport per commentare la vittoria dei suoi giocatori contro la Roma, nel posticipo che ha chiuso la 21esima giornata del campionato di Serie A: “Era una partita difficile perché si chiude bene. Abbiamo giocato bene nei primi 20 minuti, ma ci è mancato qualcosa nella fase di finalizzazione. Certe partite vengono sbloccate dai grandi campioni, non è facile ottenere 11 vittorie consecutive”.

Sul paragone tra Dybala e Tevez non si sbilancia: “Quando si inizia la stagione con i giocatori a disposizione, bisogna impegnarsi. Ci sono stati molti cambiamenti, ci vogliono pazienza ed equilibrio. Dobbiamo continuare a lavorare e pensare alla partita di mercoledì in Coppa Italia”.

Dopo questa vittoria, si profila sempre di più una lotta scudetto con il Napoli: ”Il Napoli sta facendo un grande campionato, ma la lotta per lo scudetto non sarà solo tra noi e loro. Dovremo essere più bravi del Napoli”.

La Juventus ha incontrato molte difficoltà stasera: “La Roma si è difesa con ordine. Da chi mi aspetto di più? Lo spazio doveva essere attaccato da Mandzukic o Dybala, o da una delle mezzali. Bisogna capire come occupare gli spazi, perché altrimenti, quando giochi partite del genere, vai in difficoltà”.

Su Simone Zaza, che anche oggi è rimasto 90 minuti in panchina, ha aggiunto: “Mi dispiace non farlo giocare, ma non solo lui. E’ un peccato lasciare in panchina Alex Sandro o Sturaro. Zaza a Roma ha giocato bene, così Morata quando è entrato. Dobbiamo mantenere questa condizione, sia a livello fisico che morale”.

I bianconeri hanno creato poco sulle fasce: “Nel primo tempo abbiamo attaccato di più sulla destra. In quel momento dovevamo andare di più sulla sinistra o tra le linee. Quando giochi contro la Roma, e se non la domini, devi vincere con gli episodi”.

A febbraio torna la Champions e, con il rientro di Pereyra, la Juve potrebbe tornare alla difesa a 4 contro il Bayern Monaco“Lichtsteiner ha quasi giocato da ala destra in fase di attacco. Dipende sempre dalle caratteristiche dei giocatori. Non abbiamo mai abbandonato la difesa a quattro e per il ruolo di trequartista abbiamo Pereyra, il nostro acquisto di gennaio”.

TUTTE LE NOTIZIE SU JUVENTUS-ROMA