Juventus-Roma, Allegri: “Non è una gara decisiva”

Ecco le dichiarazioni di Allegri nella conferenza di vigilia tra Juventus e Roma: “Non è una gara decisiva“.

Il tecnico bianconero continua: “Domani sarà un match importante, se vogliamo arrivare alla sosta primi in classifica, domani bisognerà fare bene. Il pari non mi sta bene perché è uno scontro diretto e gli scontri diretti vanno vinti; sarà una gara equilibrata tra due quadre che lottano per il titolo”.

Su Spalletti e sulla Roma: “Luciano ha fatto un ottimo lavoro da quando è arrivato alla Roma e ha cambiato squadra soprattutto nella mentalità. La Roma subisce meno in difesa ed è merito dell’allenatore”.

Sulla formazione anti-Roma: “Non ho ancora deciso chi schierare, non so se giocherò con la difesa a tre o quattro. Pjanic giocherà: per lui sarà una gara diversa dalle altre. E’ sereno ed è giusto che giochi questa partita. Sta crescendo molto sul piano fisico e tecnico. In attacco potrebbe giocare Dybala con Mandzkic o Higuain Con Mandzukic: vedremo”.

Su coloro che non vedono di buon occhio i colori bianconeri: “La Juve deve pensare a se stessa e giocare partita per partita e cercare di vincere sempre; è normale che la Juventus abbia tanti nemici soprattutto quelli che ci contendono il titolo. E’ normale che giochiamo contro tutti e tutto: fa parte del gioco”.