Juventus-Roma, Spalletti: "Non sono imbattibili"

Il tecnico parla della super-sfida

Luciano Spalletti, arrivato da poco, si è già ri-ambientato a Trigoria e ha tutto quello che vuole dire Roma ma la partita contro la Juventus è difficile e viene sottolineato attraverso i tanti complimenti ai bianconeri. L’allenatore toscano, però, non parte sconfitto.

L’ex Zenit parla del modulo e della voglia della sua squadra: “Oggi, in questo tipo di calcio, bisogna saper cambiare in corsa. Dobbiamo saper fare tante cose e alcuni movimenti vengono spontanei mentre su altri dobbiamo lavorarci. Abbiamo lavorato sulla difesa a tre proprio in questa settimana” – continua – “Mentalmente i giocatori ci sono e hanno voglia. Contro il Verona siamo stati sfortunati”

Spalletti, poi, parla della Juventus e della mentalità vincente: “Stanno facendo cose incredibili e hanno una voglia di vincere che è invidiabile. Riescono a trasferire nei giocatori quello che vuol dire indossare quella maglia. Noi dobbiamo fare la stessa cosa. Anche la maglia della Roma è importante e domenica dovremo avere un approccio positivo. Abbiamo le possibilità di fare bene, ci dobbiamo solo credere” 

Il tecnico si sbilancia sulla formazione: Naingollan sa inserirsi e ha una grinta incredibile. E’ un centrocampista a tutto campo con il piccolo vantaggio per noi, ovvero quello che sa anche segnare. Totti e Dzeko possono giocare insieme. Sono formidabili” – prosegue sul mercato – Gervinho deve avere voglia di indossare questa maglia perchè per noi è un giocatore molto importante. El Shaarawy? Ci ho parlato e mi ha fatto una buona impressione. Si deve riprendere ma è di sicuro talento. Castan, invece, sta vivendo un periodo non facile; va lasciato tranquillo e gli serve continuità per tornare come prima.”

Spalletti infuoca la sfida contro la Juventus parlando di occasione buona: “Allo Stadium capiremo a quali obbiettivi possiamo puntare. Se vinciamo possiamo tornare protagonisti per i grandi traguardi”