Juventus, Tevez: "Bianconeri, è ora di vincere"

L’Apache non dimentica Torino e consiglia ai suoi ex compagni

Carlitos Tevez ora è in Argentina ma un pezzo del suo cuore è bianconero, infatti cerca di dare la carica alla sua ex squadra con alcune dichiarazioni che riportano ai bei tempi della passata stagione. L’argentino spiega di seguire la Juventus e di soffrire nel vederla così in basso in classifica.

L’Apache: “A Torino avevo dato tutto. Ricordo i miei compagni come Pirlo che aveva 37 anni ma sembrava un 18enne, Buffon un fuoriclasse assoluto, lui ha giocato 5 Mondiali. Mi trovavo molto bene ma mi mancava il mio Boca e la mia terra. Non pensavo ad altro” – continua – “Pur tornare in Aergentina ho rifiutato 20 milioni da una squadra cinese”

Tevez, infine, non rimugina: “Sono felice di essere tornato perchè tutti i giorni sognavo la Bombonera. Ora devo dare l’esempio perchè nel bene e nel male sono un simbolo.” – poi, sulla Champions League“Non ho rimpianti, l’avevo già vinta”