Juventus-Udinese 1-0, parola agli anti-juventini: "Troppo fattore C"

Certo che questo Re Leone l’ha fatta proprio grossa. E’ bastato un gol, un piccolo capolavoro di testa confezionato dopo uno scambio rapido ed efficace col rientrato Lichtsteiner per animare le nuove (mica tanto) discussioni delle fazioni anti-juventine. “Chiellini ha fatto fallo su Basta”, “In curva c’erano troppi accompagnatori” (qualcuno credeva che i bambini andassero allo stadio da soli come un’allegra comitiva di Tirolesi?), “Questa Juve ha troppo fattore C”.

Sia chiaro, non ci aspettiamo che i nostri rivali ammettano che quella dello Juventus Stadium è stata una partita giocata nella metà campo dell’Udinese, tanto brava a difendersi quanto a sfruttare quelle rare occasioni nate dalle ripartenze (a cui “San Gigi” ha saputo mettere una pezza, o meglio, una manona), ma da calciofili accaniti preferiremmo evitare di ascoltare disamine del tipo “Che fortuna questa Juve, è li sù grazie agli episodi”.

Bambini allo Juventus Stadium

Si perchè nell’immaginario collettivo anti-juventino, segnare un gol al 91′ minuto è sinonimo di buona sorte, come se quella palla Llorente l’avesse messa dentro grazie ad un colpo di vento a favore. Ovviamente chi ha avuto la possibilità di vedere Juve-Udinese, che sia allo stadio o attraverso un teleschermo, ha potuto notare una Juve stanca (causa Copenaghen) e priva del suo maestro d’Orchestra, ma allo stesso tempo capace di mostrare intraprendenza e determinazione, e poco importa se i frutti del duro lavoro sono stati raccolti all’ultimo minuto, i punti conquistati rimangono sempre 3.

Un goal, quello di Fernando Llorente, che ha fatto inacidire proprio tutti, e dato che sul campo la Juve è completamente inattacabile, le ire degli “Indignados” di turno si sono riversate sui bambini che occupavano i settori chiusi dalla Lega, colpevoli di aver gridato qualche parolaccia di troppo nel corso dei novanta minuti.

E’ in questo momento allora che ci tornano in mente le parole di Antonio Conte: “Si faccia giustizia pure per chi offende i morti e devasta i settori degli stadi”, perchè in un paese che si indigna (o finge di indignarsi) per una parolaccia gridata in curva, sarebbe corretto anche dare la giusta considerazione ad atti beceri e vandalici come quelli menzionati dallo Special One del Salento.

Rivediamo insieme allora questo gol (commentato dal mitico Claudio Zuliani) che ha fatto inacidire così tanta gente:

Leggi anche –> Tifoso Danese accoltellato a Torino: sono stati i suoi connazionali
Leggi anche –> Curiosità: ecco i dieci tipi di anti-juventino medio più facili da incontrare