Il passaggio di Lapadula sembra aver provocato la rabbia del Genoa, già sicura di averlo. Andiamo a vedere i dettagli.

Colpo di coda del Milan che porta a casa Lapadula a scapito di altre società ma soprattutto a scapito del Genoa. Il club genovese, forte dell’arrivo in panchina di Ivan Juric, necessita di rinforzare l’attacco e il bomber del Pescara poteva essere la soluzione ideale.

Ambito anche da Juventus e Napoli sembrava in realtà pronto al trasferimento in rossoblu, mossa di mercato che peraltro avrebbe consentito alla società di Preziosi di vendere Pavoletti e generare liquidità immediata.

Lapadula aveva manifestato una certa preferenza per il Genoa anche grazie a un telefonata con Juric e fino a ieri mattina tutto facevagianluca-lapadula-milan pensare che l’attaccante sarebbe stato il secondo colpo di mercato – dopo Ocampos – del Grifone. In serata è arrivato però il Milan. Il club rossonero con un vero e proprio blitz e una trattativa con il presidente del Pescara Sebastiani tenuta lontano dai riflettori, conduce a Milanello la sua nuova punta.

Grande la rabbia del Genoa che vede parte dei suoi progetti sfumare. A oggi si allontana anche l’ipotesi di inserire in squadra il difensore del Crotone Gian Marco Ferrari, queste infatti le parole del ds Ursino: «Ferrari non andrà al Genoa. Abbiamo liberato Juric, ma non è vero che avranno anche il centrale. Vogliamo tenerlo con noi, nonostante ci sia una lunga fila di squadre a cercarlo».

LEGGI ANCHE: