L'Avversaria della Juventus: la Roma di Rudi Garcia

La sfida scudetto. La partita tra Juventus e Roma in programma questa sera alle ore 20.45 sarà la partita più importante della stagione per entrambe le squadre. Un crocevia fondamentale per le sorti del campionato. La Juventus di Antonio Conte, probabilmente la squadra più forte d’Italia contro la sorpresa di questo campionato, la Roma del francese Rudi Garcia.

Arrivato in sordina quest’estate dal Lille, il tecnico transalpino ha saputo costruire una squadra equilibrata, capace di vincere 10 partite consecutive e di risultare ancora imbattuta dopo 17 giornate. I giallorossi hanno trovato nel 4-3-3 di Garcia il modulo ideale. Era dai tempi di Luciano Spalletti che all’Olimpico non si respirava un clima così sereno e vincente. Garcia ha inserito i suoi giocatori al posto giusto nello scacchiere di gioco e sta traendo fuori il meglio da ogni elemento della rosa.

Alex Del Piero e Francesco Totti

Tra i pali c’è Morgan De Sanctis, il portiere meno battuto del campionato. Soltanto sette gol subiti per l’estremo difensore ex Napoli, aiutato anche da una difesa insuperabile. La coppia centrale formata da Mehdi Benatia e Leandro Castàn è la migliore del campionato. Il marocchino è stato decisivo anche in zona gol, realizzando 4 reti fino a questo momento.

Una coppia solida, che ha trovato un equilibrio perfetto. Garcia ha ritrovato anche un certo Maicon, che in questa sua nuova avventura romana sembra essere tornato quello dei tempi dell’Inter, quando correva come un treno sulla fascia destra. A sinistra contro la Juventus ci sarà il brasiliano Dodò, a causa dell’assenza di Federico Balzaretti. Il duello con lo svizzero Stephan Lichtsteiner potrebbe essere una delle chiavi di svolta di questo match.

Il centrocampo a tre è un altro punto di forza della squadra giallorossa. Daniele De Rossi è un elemento chiave in mezzo al campo, predilige maggiormente la fase difensiva ma non disdegna di far ripartire l’azione. Gli altri due componenti del centrocampo, Kevin Strootman e Miralem Pjanic, sono molto più pericolosi in fase d’attacco, con i loro inserimenti creano scompiglio nelle retroguardie avversarie. Entrambi possiedono un gran tiro e sono da tenere d’occhio anche nei tiri dalla distanza. L’olandese ha nel suo sinistro un’arma letale, pericolosa sui calci piazzati. Un giocatore completo, capace di agire con compiti da regista e da interditore.

Francesco Totti

Il trio d’attacco allo Juventus Stadium sarà formato da Francesco Totti, Gervinho e Alessandro Florenzi. Quest’ultimo sarà preferito a Mattia Destro, che nelle ultime apparizioni ha realizzato tre gol in altrettante partite. Florenzi garantisce una maggiore copertura a centrocampo e Garcia probabilmente non vorrà scoprirsi troppo contro la squadra bianconera.

Da marcare assolutamente stretto è l’ivoriano Gervinho. L’ex giocatore dell’Arsenal, nonostante pecchi di precisione sotto porta, in contropiede può essere micidiale a causa della sua velocità di corsa. Lanciato in profondità sarà difficile per chiunque riuscire a fermarlo. Al centro dell’attacco agirà Francesco Totti.

Il capitano giallorosso ha già dichiarato di voler vincere a Torino, scaldando gli animi in vista del big match. Totti ha lanciato la sfida al suo amico di sempre e compagno di nazionale Gianluigi Buffon, il portiere più battuto dal “Pupone” nella sua carriera. Sono infatti nove le reti realizzate da Totti al portiere campione del mondo.

TUTTO SU JUVENTUS-ROMA

Leggi anche –> Juve-Roma, Totti: “Bianconeri aiutati”

Leggi anche –> Juve-Roma, probabili formazioni e ultime news