Lazio-Inter 1-0: Gli errori dell'arbitro Damato

Nel post-partita di ieri sera, Walter Mazzarri, in conferenza stampa, ha voluto sottolineare tutto il suo disappunto per le decisioni dell’arbitro Damato.

La direzione di gare è parsa, tuttavia, abbastanza corretta e coerente ma analizziamo gli episodi incriminati per cui il tecnico toscano si è lamentato: nel primo tempo Andrè Dias, centrale difensivo biancoceleste, stende Guarin lanciato in contropiede. Il colombiano chiede il rosso per il brasiliano ma è evidente che non ci sia chiara occasione da gol poiché Cavanda, esterno difensivo della Lazio, aveva già recuperato sul centrocampista interista: cartellino giallo giusto e sacrosanto.

Rolando Pires Inter

Qualche minuto più tardi sempre Dias interviene in gioco pericoloso sempre sul “Guaro” ma Damato, giustamente, non lo ammonisce di nuovo: intervento duro ma non così cattivo da meritarsi il secondo giallo. Più interessante invece ciò che succede sempre nel primo tempo al 20’: angolo in favore dell’Inter, Rolando brucia sul tempo sempre Dias che lo trattiene e lo stende: rigore sacrosanto che, tuttavia, non viene fischiato dall’arbitro Damato e non viene nemmeno notato dal quinto uomo.

Insomma, al di là del rigore, va sottolineato che l’Inter di ieri sera non meritava il pareggio: zero occasioni create, giocatori ancora troppo imballati e distratti: non resta che lavorare duramente…e per l’anno prossimo magari tornare prima dalle vacanze natalizie.

TUTTO SU LAZIO-INTER

Leggi anche -> Lazio-Inter 1-0 (Klose): Video Gol, Highlights e Sintesi

Leggi anche -> Serie A: Analisi diciottesima giornata di Campionato