Lega Pro Ripescaggi 2016: Comunicato Ufficiale su Domande presentate

La Lega Pro scende in campo per mettere chiarezza circa le domande di ripescaggi.

Lo fa con un lungo comunicato ufficiale nel quale spiega come le domande presentate sono state 15 più una domanda di sostituzione e che la decisione definitiva sulle squadre che saranno ammesse alla prossima Lega Pro saranno vagliate dal Consiglio Federale il prossimo 4 agosto.

Questo il comunicato ufficiale:

Posto che, negli ultimi giorni, si sono avute interpretazioni e conclusioni diverse sulle procedure adottate da questa Lega ai fini delle certificazioni di competenza relative alle domande di ripescaggio e sostituzione presentate, si precisa quanto segue:
Il Consiglio Direttivo della Lega Pro, durante la riunione del 27 Luglio 2016, ha esaminato, a seguito delle verifiche effettuate dai competenti uffici, le 15 domande di ripescaggio e la domanda di sostituzione depositate dalle sotto elencate società, entro il termine del 26 luglio 2016, così come stabilito dal C.U. n. 5/A e 6/A del 13 luglio 2016:

1) U.S. Albinoleffe S.r.l.

2) Lupa Roma F.C. S.r.l.

3) Aurora Pro Patria 1919 S.r.l.

4) A.S. Melfi S.r.l.

5) S.S. Racing Club Roma S.r.l.

6) F.C. Forlì S.r.l.

7) Fondi Calcio S.r.l.

8) S.S.D. Alma Juventus Fano 1906 S.r.l.

9) Olbia Calcio 1905 S.r.l.

10) S.S.D. Taranto F.C. 1927 S.r.l.

11) Cavese 1919 S.r.l.

12) S.S.D. Monza 1912 a r.l.

13) URBS Reggina 1914 S.r.l.

14) F.C. Rieti S.r.l.

15) U.S. Vibonese Calcio S.r.l.

16) Calcio Lecco 1912 S.r.l.

Al termine della suindicata riunione, per quanto di competenza della Lega Italiana Calcio Professionistico, il Consiglio Direttivo della Lega Pro ha inviato alla FIGC, alla COVISOC ed alla Commissione Criteri Infrastrutturali, le comunicazioni previste dal C.U. n. 5/A e 6/A del 13 luglio 2016.

Il Consiglio Federale, durante la riunione del prossimo 4 agosto, delibererà quali delle suindicate società siano in possesso dei requisiti necessari per essere iscritte al campionato di Lega Pro 2016-2017.

Leggi anche: