Lettera di Diego Lopez al Real Madrid: "Grazie a tutti"

Da meno di ventiquattro ore dall’ufficialità Diego Lopez si gode i primi momenti in rossonero, ma guarda anche al passato e a quella squadra che per tanto tempo è stata la sua casa e che rimarrà sempre nel suo cuore, il Real Madrid. Il portiere del Milan ha infatti salutato i madridisti con una lettera piena di gratitudine e affetto verso la società spagnola, per la quale ha sempre tifato, verso i tifosi e quei tecnici che negli anni trascorsi a Madrid gli dato importanti insegnamenti, ovvero Mourinho e Carlo Ancelotti.

La lettera è stata pubblicata sul sito ufficiale del Real Madrid, vi riproponiamo il testo:Sono nato 32 anni fa in un piccolo paese della provincia di Lugo, Paradela. Sognavo di diventare un calciatore, ma ciò che non ho mai immaginato era giocare nel club del mio cuore, il Real Madrid. E’ qualcosa per la quale mi sentirò eternamente orgoglioso. Per questo devo ringraziare il club e il suo presidente, Florentino Perez, per avermi dato questa possibilità. Per un canterano ritornare a giocare per il club della propria vita è la cosa più bella. Grazie a due grandi allenatori (José Mourinho e Carlo Ancelotti) e ai rispettivi staff tecnici per la loro fiducia, per tutto quello che ho imparato da loro; per avermi dato la possibilità di competere, che è l’essenza dello sport. 

Grazie a tutti i miei colleghi, fisioterapisti, medici, manager attrezzature e dipendenti del club. E’ stato un privilegio condividere con voi momenti di grande felicità; grazie per avermi trattato così calorosamente. A tutti voi auguro ogni bene. E, naturalmente, tutti i miei ringraziamenti ai tifosi del Real Madrid, una grande famiglia sparsa in tutto il mondo. Grazie per la vostra accoglienza e per tutta la tua forza trasmessa in questo periodo: sarete nel mio cuore per sempre. Sono felice di aver dato tutto me stesso. Il mio unico obiettivo era quello di lavorare ogni giorno con rispetto e dedizione e difendere i valori del miglior club del mondo. Per tutto ciò che posso dire con orgoglio che ogni minuto nel Real Madrid è stato una manna dal cielo.

Fino alla fine, vamos Real!  Da un madridista. Diego Lopez“.

Leggi anche: