Lichtsteiner: "Rimango alla Juve, è una scelta d'amore"

Diciamocelo, noi calciofili ci mettiamo poco ad emozionarci. Basta un gol, un assist, ma anche un abbraccio, o addirittura una parola, per farci capire che in mezzo a quel prato verde non ci sono solamente undici miliardari che rincorrono un pallone. Stephan Lichtsteiner oggi ha voluto far emozionare il mondo Juventino, che da 3 anni ormai lo acclama ogni domenica in tutti gli stadi d’Italia Il treno svizzero è in scadenza di contratto con i bianconeri ma ha fatto sapere di non voler accettare alcuna offerta proveniente dalla Francia (il Psg era sulle sue tracce da tempo), anche a costo di rifiutare un contratto plurimilionario.

E’ una scelta d’amore“, ha confessato Licht alla Gazzetta dello Sport, perchè dietro quel volto freddo e distaccato che non lascia trasparire mai alcuna commozione, c’è l’animo gentile di un uomo che per la maglia ha sempre dato tutto, aldilà del risultato. Non ne fa una questione di soldi Stephan, che vorrebbe solamente un piccolo ritocco al suo attuale ingaggio in bianconero, senza prendere nemmeno i considerazione i 4 (o forse più) milioni a stagione che lo sceicco Al Khelaifi gli avrebbe offerto per soffiare il posto all’olandese Van Der Wiel.

La mia preoccupazione è quella di vincere ancora e sudare la maglia, proprio come vogliono i tifosi“, conclude l’ex difensore della Lazio, attualmente impegnato in un “cambio di ruolo” con Max Allegri: la difesa diventerà probabilmente a 4, e Licht avrà il compito di tornare ad essere un terzino destro tradizionale, proprio come faceva con la maglia del sodalizio romano.

Leggi anche –> Juve 2014-15: duello Evra-Asamoah per la fascia sinistra