Voti Liverpool-Roma 5-2: le Pagelle dei giallorossi

Nainggolan tra i pochi a salvarsi, molto male la difesa

Andata catastrofica della Roma nella semifinale di Champions contro il Liverpool, le pagelle ed i voti dei giallorossi, inguardabili almeno sino al minuto 80, quando un gol di Dzeko su assist di Nainggolan riapre le speranze, arriva poi anche il gol di Perotti su  calcio di rigore procurato sempre dal belga. Finisce 5-2 per gli inglesi con doppiette di Salah e Firmino, poi il gol di Manè. Proprio il Ninja è l’unico calciatore della Roma a superare la sufficienza.

Le pagelle

Alisson: Comincia abbastanza bene, non ha particolari colpe sulle cinque reti avversari, ma qualche sbavatura di troppo c’è. 5,5

Fazio: Inizio gara perfetto, poi cala drasticamente anche lui, seguendo i pessimi esempi di Manolas e Juan Jesus. 5,5

Manolas: Poteva decisamente fare di più, alcuni errori sono incredibili, ma qualche volta prova anche a metterci una pezza. Insufficiente, calciatore in calo rispetto al solito. 5

Juan Jesus: (esce al 66′) Se ci fosse un solo colpevole lui sarebbe il primo ad essere indicato. In realtà fa anche qualche buon intervento, ma insieme a De Rossi rappresenta il classico esempio di calciatori fuori posto, non adatti a questi livelli. 4,5

Florenzi: Ha sempre tanta voglia di fare, ci mette l’anima, ma non sempre basta, ormai migliore come terzino effettivo che come fluidificante. 5,5

De Rossi: (esce al 66′) Purtroppo arriva per tutti l’ora di capire quali sono le partite non più adatte per sè stessi. Pochissimi palloni toccati, quasi impalpabile. 4,5

Strootman: Migliora verso la fine della partita, quando la Roma cambia modulo, ma all’inizio anche lui, come De Rossi, dimostra di non poter tenere testa agli avversari. 5

Kolarov: Uno dei pochissimi a meritare la sufficienza, personalità e passaggi precisi, uomo d’esperienza fondamentale. 6

Under: (esce al 45′) Non inizia la ripresa, non un male visto che ha fatto davvero poco in 45 minuti. 5,5

Nainggolan: Lui stavolta è il volto della Roma, il leone che non si arrende anche quando ormai è ferito mortalmente. Un assist ed un rigore procurato, meglio nel centrocampo a tre che come trequartista. 6,5

Dzeko: Sino al gol praticamente irriconoscibile, poi si sveglia e trascina insieme al ninja la Roma. Freddo sotto porta e buona corsa nel finale, quando cerca Perotti e gli altri compagni per un altro gol della speranza. 6

Schick: (entra al 45′) Entra e prova a fare del suo meglio, qualche buona accelerazione, ma non è ancora lo Schick visto a Genova. 6

Gonalons: (entra al 66′) Davanti la difesa fa un lavoro sufficiente, almeno stavolta. 6

Perotti: (entra al 66′) Si impegna tanto e crea qualche grattacapo alla difesa del Liverpool. ottimo calcio di rigore, peccato non averlo visto dall’inizio. 6