Lotta Scudetto, Roma-Juventus potrebbe non essere decisiva

Siamo al rush finale con Juventus e Roma in lotta per lo Scudetto, ma con i bianconeri nettamente favoriti sia per l’enorme vantaggio in classifica, ben otto punti, sia per lo scontro diretto vinto per 3-0 allo Juventus Stadium. Garcia dice che nulla è chiuso in ottica titolo ma la pensa alla stessa maniera l’allenatore della Juventus Antonio Conte. I numeri però dicono ben altro e fanno anche capire che il big match in programma subito dopo Pasqua potrebbe anche non essere più decisivo.

A sei giornate dalla fine infatti la Juventus sarebbe campione anche con due sconfitte e un pari. L’obiettivo dei bianconeri è quello di arrivare allo scontro diretto dell’Olimpico, in programma domenica 11 maggio alla penultima giornata, già con il tricolore cucito sul petto. E il calendario in questo senso da una preziosa mano alla Vecchia Signora.

Sulla carta l’unico turno favorevole a Garcia è il prossimo: la Roma riceve l’Atalanta, la Juve va a Udine, campo difficile anche se Guidolin non ha più nulla da chiedere a questa stagione. Ma poi per Conte ci sono Bologna allo Stadium e Sassuolo fuori, mentre i giallorossi andranno a Firenze e ospiteranno il Milan. Prima dello scontro diretto è in programma Catania-Roma e Juve-Atalanta, mentre la stagione si chiuderà con Juve-Cagliari e Genoa-Roma.

Inoltre c’è sempre l’opzione che se la Juve vincesse anche a Udine lo scudetto potrebbe arrivare addirittura in casa del Sassuolo alla quart’ultima. Per la Roma fare sei punti tra Fiorentina è Milan è tutt’altro che scontato.

Leggi anche — > Roma, Baldissoni: “Crediamo di poter vincere lo Scudetto”

Leggi anche — > Obiettivi Juventus 2013-2014: Scudetto e Champions League?