Maglie da Calcio: il Regolamento su Nomi e Numeri

Nessuno si è mai chiesto quale regolamentazione vige sulla grafica delle maglie che tanto amiamo? Nessun dettaglio  è lasciato al caso. Vediamo in breve quali sono le direttive da rispettare. Il regolamento annuale sulle maglie da gioco, emanato dalla la Lega Nazionale professionisti Serie A ed applicato a tutte le competizioni ufficiali organizzate dalla Lega, prevede che i numeri compaiano sulle maglie al centro della schiena, con un altezza fra i 25 e i 35 cm. Il valore si riduce a 10 – 15 cm per il numero sul pantaloncini, stampato una sola volta sulla gamba destra o sinistra.

Il colore dei numeri deve essere ben definito, in modo tale che sia leggibile anche a grandi distanze, e deve occupare una superficie massima di  5 cm². Non sono permesse altre scritte, pubblicità o elementi grafici che non sia esclusivamente lo stemma ufficiale della Società. Quest’ultima deve assegnare un numero che vada da 1 a 99 ad ogni giocatore, numero che verrà mantenuto fino alla fine della stagione.

Il cognome del calciatore dovrà comparire sul dorso, fra il colletto e il numero, con un’altezza massima di 7,5 cm e disposizione orizzontale o leggermente arcuata. Prima dell’inizio del Campionato, la Società è tenuta a depositare in Lega la lista completa della numerazione fatta, impegnandosi a comunicare qualsiasi eventuale variazione.

Leggi anche: