Manchester City-Juventus, Buffon: "Ci vuole orgoglio"

Accanto a Massimiliano Allegri, si è presentato quest’oggi in sala stampa il capitano della Juventus Gigi Buffon, che ha presentato così la sfida in programma domani nella tana del Manchester City: “C’è grande entusiasmo per la partita di domani: primo perchè è la prima volta che gioco in questo stadio, secondo perchè giochiamo contro una delle candidate alla vittoria finale. Il modo migliore per cercare di aiutarci è riconoscerci di nuovo, sapere qual è il nostro valore, sapere chi siamo e dove andare”.

Impossibile non tornare sullo sfogo del portierone della Nazionale alla fine del primo tempo della gara con il Chievo: “E’ stato un modo per difendere i compagni più giovani al primo anno con la Juve. Ci sono momenti in cui è giusto sostenere perchè la squadra ha dato tutto in campo, poi alla fine uno può anche fischiare. Non è stato un rimprovero, ma una richiesta per il bene comune della Juve”.

I campioni d’Italia vanno ad affrontare una squadra che ha individualità davvero importanti: “Il City ha 7-8 giocatori offensivi che potrebbero giocare nelle prime 5 d’Europa, la nostra fortuna è che non possono giocare più di tre alla volta. Il momento è quello che è, – ammette il numero uno – ma chi si piange addosso mi infastidisce. Nella vita come nello sport ci vuole anche orgoglio. Il gruppo, compresi anche gli ultimi arrivati, si è allenato insieme solo un paio di giorni; sarà tutto più facile fra alcune settimane, ma dobbiamo limitare questo periodo di conoscenza”.

Leggi anche –> Allegri: “Dobbiamo avere coraggio”

Leggi anche –> Pellegrini: “Sterling e Silva ci saranno”