Mancini Conferenza Stampa oggi prima di Palermo-Inter

Alla vigilia della difficile sfida di Palermo, è intervenuto in conferenza stampa Roberto Mancini, che ha parlato della condizione psico-fisica dei suoi: “Ci sono stati 15 giorni di sosta, la squadra sta bene e speriamo di tornare a vincere. Ci attendono due trasferte importanti. Abbiamo ancora grandi margini di miglioramento. Essere secondi e non essere al massimo è positivo, considerando che stiamo recuperando pian piano anche tutti gli infortunati. Contro la Juve abbiamo dimostrato di essere una squadra di carattere, capace di soffrire e provare a vincere”.

Dopo 8 giornate, sono due i veri punti interrogativi dell’organico nerazzurro:Kondogbia? E’ stato in panchina una sola volta, inutile mettergli pressione. Nel trofeo Berlusconi ha fatto bene, ma se tornerà titolare non sarà per merito della prestazione di mercoledì. Ljajic? L’abbiamo preso perchè pensiamo che possa essere molto utile alla causa. Ha grandi qualità tecniche, ma deve unire a queste anche altre cose. Sono sicuro che tra domani e martedì andrà almeno in panchina o giocherà”.

Ancora da sciogliere alcuni dubbi di formazione: “Nel 4-2-3-1 abbiamo due-tre centrocampisti che possono giocare nel ruolo di esterno destro: Guarin e Brozovic, ad esempio, possono fare benissimo su quel lato, così come Perisic. Poca qualità in mezzo al campo? Domenica Jovetic ha fatto 4-5 giocate da campione, ma a fare la differenza può essere anche lo stesso Perisic. Sono arrivati da poco, quindi hanno bisogno di tempo. Felipe Melo? Non so se riposerà, di sicuro qualcuno rimarrà fuori”.

Maurizio Zamparini è convinto che i nerazzurri siano tra i favoriti per la vittoria dello scudetto. Questa squadra è già pronta per il definitivo salto di qualità? “Non abbiamo mai parlato di rinforzi con il Presidente, magari lo faremo più avanti. Vedremo quale sarà la situazione tra un mese. Se miglioreremo saremo da scudetto, ma dipenderà tutto da noi”.

PALERMO-INTER: PROBABILI FORMAZIONI