Mancini è Gay? L’allenatore: “Non ho fatto coming out”

VOTA QUESTA NOTIZIA

Roberto Mancini torna sulla vicenda che ormai tiene banco da due giorni, quella degli insulti che gli avrebbe rivolto Sarri al termine di Napoli-Inter di Coppa Italia. Stavolta, il tecnico nerazzurro ci tiene a precisare che non è gay e che non ha fatto coming out nelle dichiarazioni post gara, come invece qualcuno aveva pensato.

In una lunga intervista rilasciata a La Repubblica, Roberto Mancini è chiaro sulla questione: “Magari nella foga del discorso si è capito male: ho solo detto che se gli uomini fossero tutti come Sarri, allora sarei orgoglioso di essere gay. Quanto al resto, ovviamente rispetto tutti i gusti sessuali, però a me piacciono le donne, e solo quelle”, dice senza mezzi termini il Mancio. E di fatto, così dicendo, l’allenatore dell’Inter scagiona Sarri dall’accusa di aver di discriminazione razziale su basi sessuali. Il tecnico del Napoli, proprio perché non si è rivolto a una persona dichiaratamente gay, probabilmente verrà squalificato per solo due giornate, da scontare in Coppa Italia.

Leggi anche: