Marchisio contro la Rai in Inter-Juve: “Era solo un giudizio”

VOTA QUESTA NOTIZIA

Non si placa la polemica scoppiata ieri sera dopo che Claudio Marchisio ha postato su Twitter un commento contro la Rai e la telecronaca di Inter-Juventus. Il giocatore bianconero oggi è intervenuto di nuovo sulla bagarre spiegando a freddo cosa è successo, ma non facendo assolutamente nessun passo indietro nonostante l’Usigrai, il sindacato Rai abbia espresso rammarico per le parole di Marchisio contro i giornalisti della televisioni pubblica definiti non vedenti.

Questo il testo della lettera diffuso da Marchisio per cercare di porre fine alla polemica sorta ieri sera durante Inter-Juventus contro i giornalisti Rai definiti non vedenti: “Sono sorpreso che un mio commento ad un’azione di gioco sia stato definito come una “delegittimazione” del lavoro altrui. Ognuno di noi ha il diritto di esprimere il proprio giudizio su una partita. Come calciatore sono abituato ad accettare commenti e opinioni di ogni genere, sia da parte dei tifosi sia da parte dei giornalisti o dei commentatori. Infelice e sbagliato è stato invece il mio scivolone, ancorché scherzoso, riguardante i non vedenti. Per questo mi scuso: la concitazione del momento ha preso il sopravvento su di me e questo non dovrebbe mai accadere. Claudio Marchisio”.

Leggi anche: