VOTA QUESTA NOTIZIA

L’affare Mati Fernandez al Milan ha portato un certo malcontento in casa Cagliari. A parlare è il ds Stefano Capozucca, che ha rilasciato parole pesanti.

Arriva la risposta del Cagliari al passaggio di Mati Fernandez al Milan. A parlare è stato Stefano Capozucca, le cui parole sono state riportate prima da Sportitalia e poi da calciomercato.com. Il ds cagliaritano non contesta la volontà del giocatore, che ha scelto i rossoneri fin dal pomeriggio, ma bensì l’intermediario della trattativa, Pablo Cosentino, agente noto all’ambiente del pallone dopo la squalifica per lo scandalo calcioscommesse.

Ecco le parole di Capozucca, rilasciate prima a Sportitalia:

“Non discutiamo la scelta del calciatore. Riteniamo ingiusto che l’intermediario della trattativa sia stato Pablo Cosentino”.

Ecco invece quanto rilasciato a calciomercato.com:

“Siamo estremamente delusi da quanto successo con Mati Fernandez. Credo che sia giusto fare chiarezza su quanto accaduto: noi avevamo raggiunto l’accordo totale con la Fiorentina e con il giocatore per il trasferimento a Cagliari. Vi dico di più: il procuratore del ragazzo alle ore 21 era presente negli studi milanesi del presidente Tommaso Giulini e avevamo firmato tutte le carte, sia con lui che con la Fiorentina. Mati aveva addirittura parlato con Isla per cercare casa a Cagliari. Poi sembrerebbe che lo stesso giocatore abbia fatto un passo indietro. Alle 21.30 Aleandro Santisteban, procuratore di Mati, è stato chiamato in sede al Milan da Pablo Cosentino, che a noi risulta essere radiato. Quindi il nostro presidente è stato preso in giro anche a casa sua, poichè la trattativa con il Milan è stata fatta proprio mentre l’agente era a casa del presidente!”

Comunque, con il calciatore cileno si chiude il mercato del Milan, che ha finalmente regalato a Montella uno degli acquisti nella “lista” di inizio mercato.

LEGGI ANCHE: