Matri al Genoa in prestito: il Milan pagherà metà ingaggio

L’attaccante Alessandro Matri è ormai da ritenere a tutti gli effetti un calciatore del Genoa, dopo una trattativa andata avanti nelle ultime settimane, e che ad un certo punto sembrava aver preso la strada di poter diventare uno scambio con il terzino croato, Sime Vrsaljko. Il calciatore ex Juventus, dopo sei mesi da dimenticare con la Fiorentina, è pronto a vivere un’altra avventura con un altro club diverso dal Milan, che pure la scorsa estate decise di puntare molto sul bomber cresciuto nella Primavera rossonera.

Chiuso ormai l’accordo con Matri che sostituirà Alberto Gilardino che non ha saputo resistere alla corte del Guanghzou di Lippi che gli permetterà di guadagnare ben 10 milioni di euro in due anni, mentre si complica l’affare Vrsaljko, col Sassuolo che avanza una allettante richiesta al club di Preziosi, che però ha come priorità i rossoneri. Intesa forte quella tra il patron dei grifoni e la dirigenza rossonera, con Galliani che ha accettato la richiesta del presidente dei liguri di contribuire allo stipendio di Matri, eccessivo per le casse del Genoa (2.6 milioni annui): così al Milan spetterà il pagamento di 900.000 euro, così da favorire il buon esito della trattativa.

Dunque ancora un prestito per Matri il quale però nella prossima stagione tornerà ancora una volta a Milanello: difficile piazzare un attaccante alle cifre richieste dal Milan per non perdere sull’investimento, per cui meglio sperare nel suo rilancio e magari chissà che non diventi utile alla causa rossonera.

Leggi anche: