Matteo Pessina al Milan: 20 mila euro per dipendenti del Monza

Nella giornata di ieri il Milan ha acquistato, a titolo definitivo dal Monza, Matteo Pessina, giovane attaccante classe 1997 le cui doti tecniche saranno utili alla società rossonera in chiave futura. L’acquisto del giovane calciatore, come riporta l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, è stato un affare sia per il Milan che per il Monza, società di provenienza del giocatore in questione e ormai fallita.

Per l’acquisto del cartellino di Pessina la società di via Rossi ha versato nelle casse del Monza circa 20 mila euro e tale cifra permetterà al club falliti di sanare i debiti con i propri dipendenti. I 20 mila euro, secondo quanto si apprende dalla rosea, saranno infatti destinati ai dipendenti della società ormai fallita. Della società calcistica Monza ormai ad un passo dal tracollo, si venderanno il marchio al migliore offerente alle aste oltre che tutti i ricordi legati alla squadra.

Matteo Pessina, arrivato al Milan dopo aver battuto la concorrenza dei cugini dell’Inter, giocherà con la Primavera di mister Brocchi già dalla prossima stagione. Il contratto, firmato ieri, lo lega al Milan fino al 2019.

Leggi anche: