Mazzarri in conferenza stampa: "Contro il Torino? non so se convocherò Guarin"

E’ da poco terminata la conferenza stampa di Walter Mazzarri, alla vigilia della prima giornata di Campionato di Serie A 2014-2015. L‘Inter sfiderà in trasferta il Torino; c’è grossa attesa per questo bel match, con entrambe le squadre che hanno terminato positivamente i playoff di Europa League. Il tecnico di San Vincenzo ha parlato ai giornalisti rilasciando dichiarazioni circa i nuovi giocatori nerazzurri e la sfida di domenica sera.

Circa la partita contro il Torino: “Una buona squadra a livello tecnico con un ottimo allenatore. Sarà un test impegnativo, sono molto curioso di vedere come si comporteranno i ragazzi in questa prima gara da tre punti. Noi cercheremo di esprimere il nostro calcio limitando il gioco altrui”. Continua, inoltre, sul mercato italiano: “Quest’anno ci sono tante candidate ad essere la sorpresa della Serie A, sarà un campionato ancora più equilibrato”.

Ancora non sa se convocherà per la trasferta di Torino Fredy Guarin:Vediamo, le convocazioni le faccio dopo l’allenamento. Devo parlare con tutti e capire chi sta bene e chi no”. Parla anche dell’eroe della serata di Europa League, Mateo Kovacic: “Non scordiamoci che ha giocato da interno anche contro la Lazio e ci fece vincere la partita. Può fare benissimo due ruoli, è importante che vada a ricevere la palla nella zona a lui più congeniale. Lui sa cosa voglio e sta acquisendo sempre più autostima oltre che continuità di rendimento. E’ sulla strada giusta”

Qualche considerazione su Dodò: “Io guardo un giocatore in base a dove voglio impiegarlo. Lui è un ragazzo giovane che deve migliorare in fase tattica, da questo punto di vista posso aiutarlo. Le doti ce l’ha, il gioco di squadra che abbiamo noi forse può aiutarlo”. Su Medel, invece, afferma: “Ho avuto ottime sensazioni, meglio di quanto mi aspettassi. Lo prenderò in considerazione domani per giocare”.

Riguardo il girone di Europa League: “Il Saint Etienne ha un ambiente caldissimo. Il Dnipro mi ha già battuto con un risultato forte, quindi massima attenzione, l’altra squadra sto ancora cercando di studiarla. Noi se vogliamo crescere dobbiamo vincere a prescindere da chi abbiamo davanti”. Infine, su Lavezzi: “E’ un grande sia come ragazzo che come giocatore. Per me però finisce qui, dovete chiedere ad Ausilio e al presidente se sarà un giocatore dell’Inter“.

TUTTO SU TORINO-INTER

Leggi anche -> Torino-Inter, arbitra Doveri: tutti i precedenti

Leggi anche -> Torino-Inter: precedenti e statistiche in Campionato