Gilardino-Spezia, accordo trovato: contratto biennale

Gilardino approda allo Spezia dopo un lungo corteggiamento della società ligure

Grande colpo di mercato dello Spezia, che si assicura le prestazioni di Alberto Gilardino: per lui ricco contratto biennale, a cui si aggiungono bonus al raggiungimento di 10 e 20 gol, nonché in caso di promozione in Serie A. Classe 1982, uno degli svincolati di lusso del mercato, per Gilardino sarà il primo campionato in Serie B.

Questo il comunicato della società spezzina: “Lo Spezia Calcio comunica di aver trovato l’accordo con Alberto Gilardino, rimasto svincolato dopo l’ultima esperienza con in Serie A con la maglia del Pescara, il quale indosserà la maglia numero 10 nella nuova avventura in riva al Golfo dei Poeti”.

L’attaccante campione del Mondo con la Nazionale nel 2006, in estate era stato accostato a varie squadre, in particolare modo il Venezia del suo ex compagno di squadra Filippo Inzaghi. Alla fine però l’accordo non era stato trovato, così come con la Cremonese che pure gli aveva offerto un ricco contratto.

Anche dall’estero, in particolare dalla Cina le offerte non erano mancate, ma Gilardino aveva rifiutato, sperando di rimanere evidentemente in Italia. Negli ultimissimi giorni per lui si era parlato anche di un interessamento del Napoli, alla ricerca di un sostituto di Milik, infortunatosi contro la Spal. Alla fine però a prevalere è stata la società ligure di Gabriele Volpi, che gli ha anche offerto la possibilità di allenare le giovanili spezzine una volta terminata la carriera.

Per Gilardino il compito di risollevare un attacco abbastanza asfittico: solo 4 le reti segnati in 7 giornate di campionato, nonostante l’undicesima posizione in classifica. La prima occasione buona potrebbe essere contro il Cesena, nella partita di sabato prossimo, uno degli anticipi dell’ottava giornata di Serie B.