Mercato Inter 2014-2015, Thohir: "Arriveranno due giocatori e vinceremo il derby per l'Europa"

Il presidente dell’Inter Erick Thohir, in occasione dell’accordo commerciale da 80 milioni in quattro anni con Infront Sports, ha parlato ai giornalisti presenti di Inter del presente e dell’immediato futuro. Nell’immediato c’è subito la super sfida di campionato di domenica sera contro il Milan, per i nerazzurri fondamentale per centrare il quinto posto: Vogliamo vincere il derby perché è troppo importante per noi andare in Europa, ma anche le altre partite che rimangono. Kovacic e Icardi rappresentano il futuro”.

Sulla chiusura della Curva Nord che colpirà l’Inter nelle prossime due gare casalinghe di campionato, Thohir ha detto: “Rispettiamo la decisione ma non è razzismo. Non si parla di colore della pelle, è solo diversità di cultura tra le città”. Riguardo invece le prossime strategie di mercato, come si legge anche su sportmediaset.it, il numero uno di Corso Vittorio Emanuele rassicura: Acquisteremo due giocatori nuovi“.

Tornando sull’incontro di domenica prossima che vedrà l’Inter scontrarsi coi cugini rossoneri ha ammesso:Il derby è molto importante e vogliamo vincerlo, non perché non rispettiamo il Milan e la sua dirigenza ma perché dobbiamo andare in Europa – ha detto Thohir a Sky – È stato bello vederlo all’andata. Abbiamo ancora tre gare, tutte importanti e non solo il derby. È per questo che ho visto Mazzarri e i giocatori prima della sfida contro il Napoli”.

Sulle prospettive dei giovani talentuosi come Icardi e Kovacic, il presidente è deciso: “Io credo sempre nei giovani, mi piacciono. Vogliamo tenerli e crescere con loro. Ma è molto importante avere un giusto bilanciamento tra giovani e giocatori di esperienza e per questo a gennaio abbiamo deciso di prendere Hernanes. Anche D’Ambrosio è arrivato per equilibrare la rosa sugli esterni. Cambiasso e Samuel restano? Al termine della stagione valuteremo tutto”.

Per quanto la riguarda la decisione di capitan Zanetti di appendere gli scarpini al chiodo a fine stagione ha assicurato: “L’ho già incontrato e lo incontrerò ancora. Lui è parte della squadra e rappresenterà un elemento importante per la società perché è un uomo leale per l’Inter”.

Considerazione intelligente sulle prossime mosse di mercato e su Mazzarri: Hamsik, Torres e Morata… Se uno di loro può arrivare è solo un bene per il club. È importante per me fare annunci solo dopo la firma, è basilare proteggere la realizzazione dell’affare. Mazzarri avrà un ruolo importante nell’Inter del futuro”.

Sull’incontro e sui rapporti con il presidente della Juve Andrea Agnelli, incrinatisi dopo il pasticciaccio Guarin, Thohir ha affermato: “Noi abbiamo la nostra strategia, ma non rompiamo le relazioni. Alla fine si fanno accordi e trattative tra club ed è importante mantenere i rapporti. È importante non rompere le relazioni”.

Leggi anche -> Conferenza stampa di Thohir: “Al termine del Campionato valuteremo tutto” 

Leggi anche -> Milan-Inter, Pazzini: “Mai segnato nel derby, voglio sfatare il tabù”