Mercato Inter, Cancelo: niente Prestito dal Valencia

Il terzino portoghese dovrà essere riscattato questa estate per 35 milioni più bonus, altrimenti andrà in un'altra squadra

Nei giorni scorsi la dirigenza dell’Inter ha incontrato i vertici massimi del Valencia per discutere il futuro di Joao Cancelo. Il difensore, in prestito dal club spagnolo, ha convinto Spalletti che lo vorrebbe alla sua corte anche per l’anno prossimo. Il club neroazzurro ha presentato la richiesta di un prestito bis con obbligo di riscatto a giugno 2019 ma il club spagnolo ha chiaramente ribadito il suo no, aprendo comunque ad una cessione definitiva al costo di 35 milioni da versare nelle casse del club spagnolo entro il 30 maggio. In caso contrario, il ragazzo tornerebbe in Spagna dove avrebbe ricevuto già diverse offerte dalla Premier League, dal Real Madrid e non ultima la Juventus.

La situazione su Cancelo

I paletti del fair play al momento bloccano ogni operazione in entrata e dunque entro il 30 giugno bisognerà incassare 40-50 milioni in plusvalenze per rientrare nei parametri imposti dalla Uefa. L’Inter sarà quindi costretta a privarsi di un proprio talento. Dall’altra parte resta da risolvere la questione Kondogbia. Il difensore francese è in prestito al Valencia con diritto di riscatto fissato a 25 milioni. Una cifra che il club spagnolo intende versare al club neroazzurro. Un’operazione di mercato che comunque porta poco profitto all’Inter che aveva acquistato il giocatore per una cifra intorno ai 40 milioni.

Le strategie di mercato dei nerazzurri

Il d.s. Ausilio intanto è volato in Turchia per incontrare gli agenti del Galatasaray per discutere la cessione definitiva di Nagatomo. Il difensore giapponese, già in prestito, ha espresso il suo desiderio di restare in Turchia. La cifra dell’operazione si aggira intorno ai 4-5 milioni. Si accende intanto il duello tra Inter e Juventus anche sul mercato. I due club avrebbero messo gli occhi sul portiere Andriy Lunin, classe 1999, che gioca in Ucraina. Il giovane sarebbe orientato più sulla sponda neroazzurra ma l’a.d. bianconero Marotta ha presentato, al club ucraino, un’offerta molto più alta dell’Inter. Il club neroazzurro che vede in lui l’erede di Handanovic avrebbe progettato l’operazione che vedrebbe il giovane portiere acquistato dal Bologna dove farebbe esperienza per un paio di stagioni e poi passare all’Inter.