Mercato Juve 2014-2015: tesoretto da 22 milioni per gli acquisti

Il meglio deve ancora venire. Moreno, Coman e Sturaro sono solo l’antipasto di un mercato che alla vigilia si preannuncia super per la Juventus che vuole competere per tutte le competizioni la prossima stagione. La squadra di Antonio Conte si presenterà ad inizio campionato con una rosa completa, pronta per essere competitiva anche in Champions, dove la squadra bianconera ha sempre ottenuto risultati discreti, mai soddisfacenti per i tifosi e la società.

L’imperativo per adesso è sfoltire la rosa e fare cassa. Dopo aver sistemato la situazione delle comproprietà, Marotta sta gestendo la lunga lista di calciatori che sono in partenza. Il primo a lasciare la squadra è stato Mirko Vucinic, passato all’Al Jazira, squadra araba gestita dallo sciecco Bin Zayed. Nelle casse bianconere sono entrati cinque milioni e in futuro potrebbe esserci anche un milione di bonus.

A questi cinque milioni si aggiungono quelli che sono entrati dalle comproprietà: Immobile era a metà con il Torino, ma il capocannoniere dello scorso campionato è stato acquistato dal Borussia Dortmund per nove milioni di euro; l’altra cessione è stata quella di Zaza, la Juventus infatti ha deciso di non rinnovare la comproprietà lasciando l’intero cartellino al Sassuolo guadagnando ben otto milioni.

In totale ci sono ventidue milioni da spendere sul mercato per gli acquisti, a questi potrebbero aggiungersi anche i soldi ricavati dalle cessioni di Quagliarella e Giovinco. La Juventus si trova con un conto in attivo e adesso può muoversi con libertà sul mercato avendo parecchi milioni a disposizione. Gli obiettivi rimangono sempre Iturbe e Morata per l’attacco e Nastasic e Balanta per la difesa. Nei prossimi mesi uno, ma anche due di questi vestiranno la maglia bianconera.

Leggi anche –> Cessioni Juve 2014-2015: Vucinic all’Al Jazira, ufficiale (foto)
Leggi anche –> Juve vicina a Iturbe, l’argentino su Twitter: “Manca il colpo finale” (foto)
Leggi anche –> Mercato Juve 2014-2015, Ufficiale: Peluso al Sassuolo