Arrivano le scuse di Mexes dopo il selfie di ieri al Vaticano. Ricostruiamo la vicenda.

Ieri era appena terminata l’udienza privata con Papa Francesco quando il giocatore del Milan Philippe Mexes ha pensato di scattatare un selfie con la duck face ritraendosi con il pontefice e altre persone alle sue spalle, tutti ovviamente ignari di quello che il calciatore stava facendo.

Abbandonando quello che impone l’etichetta, Mexes ha candidamente pubblicato la foto su Instagram, diventata immediatamente virale. Moltissime le condivisioni, come le polemiche. Il francese è stato accusato di mancato buon gusto e di non avere rispettato la sacralità del luogo e del momento.

Anche Balotelli non ha perso l’occasione di scattare un selfie in Vaticano, ma la sua espressione, meno goliardica del suo collega, non ha destato lo stesso scalpore.

E così, sono arrivate oggi le scuse di Mexes che sempre tramite social ha dichiarato: «Pensavo Di aver fatto una cosa carina facendo la cosa più normale in questo periodo (selfie) forse non mi capiterà mai più di incontrare il Papa e comunque mi scuso se la foto è stata interpretata male!»

LEGGI ANCHE: