Milan, giusto esonerare Mihajlovic?

La panchina di Mihajlovic resta traballante, ancor più dopo la sconfitta immeritata con la Juve . Per Fortuna il Sassuolo ha perso, quindi il sesto posto resta ancora in mano ai rossoneri, ma la stagione è finora deludente. Sarebbe giusto esonerarlo? Noi abbiamo posto diversi argomenti su entrambi i piatti della bilancia

Sì, BISOGNA ESONERARLO – Ad oggi non è possibile ancora individuare l’11 titolare rossonero. Chi a fianco di Bacca, chi al fianco di Romagnoli. Inoltre ha voluto fortemente Bertolacci che finora ha deluso e non è stato quasi più impiegato e più di una volta è sembrato perdere il controllo della squadra, avendo difficoltà a dare ai ragazzi il suo spirito battagliero. Infine ad oggi la squadra non ha un modulo di gioco stabile

NO, BISOGNA CONFERMARLO – Non è colpa sua se non gli hanno fatto mercato a gennaio, almeno a parole la squadra è tutta con lui, e, anche se non sempre è riuscito a ridare unità ev compattezza a un gruppo che sembrava molle dopo l’esperienza Inzaghi. Non avremmo una squadra forte, ma siamo tornati ad avere una squadra. Inoltre a sua discolpa non ha mai avuto la squadra al completo e ad oggi non ha le riserve. Infine sarebbe giusto provare a dare continuità a un progetto, dopo aver cambiato troppi allenatori negli ultimi anni

LEGGI ANCHE: MIHAJLOVIC ESONERATO DOPO MILAN-JUVE?