Mihajlovic Allenatore del Milan, Piersilvio Berlusconi: "Una garanzia"

“Una garanzia“. Così ha definito Piersilvio Berlusconi l’arrivo, quasi certo, di Sinisa Mihajlovic sulla panchina del Milan. Il vicepresidente del Gruppo Mediaset, rispondendo ad alcune domande sulla ripartizione dei diritti Tv di calcio delle prossime tre stagioni, ne ha approfittato per parlare anche del Milan, in particolare di Mihailovic e della trattativa con Mr Bee.

Ecco le sue parole su Mihajlovic: “Sicuramente il tecnico serbo è garanzia di serietà, professionalità, grande orgoglio e notevole carisma. C’è bisogno di ricostruire il Milan e non si può perdere altro tempo con esperimenti . Quindi prosegue: “Mihajlovic garantisce un impatto e una forza che sono notevoli, è molto deciso in tutti i suoi atteggiamenti, quindi credo sia l’allenatore giusto per tornare a vincere”.

Sulla trattativa per la cessione del Milan: “Mio padre e Mr. Bee sono stessa lunghezza d’onda. Il nuovo socio ha sicuramente idee importanti per lo sviluppo del brand in una parte del mondo come il Far Est molto popolata, molto appassionata di calcio e, soprattutto, di Milan”. Un giorno Piersilvio potrà diventare presidente del Milan? “No, anche perchè ho già di che occuparmi e preoccuparmi”

Sulla possibilità di un Milan giovane e italiano, come ha prospettato Berlusconi non molto tempo fa: “Penso sia necessario creare un “mix” vincente tra giocatori affermati e giovani, come in tutti  i grandi campionati, anche se è giusto tenere in considerazione l’italianità e un’età media sempre di prospettiva». Gli viene poi chiesto del possibile ritorno di Ibrahimovic: “È un attaccante eccezionale, in grado di fare la differenza, sono sempre stato un suo tifoso»

Infine sulla polemica sollevata da Agnelli sul valore del Milan: “Il valore di una società di calcio dipende molto dal suo brand, da quello che rappresenta nel mondo, dalla sua storia. E quella del Milan è particolarmente gloriosa, ricca di successi e trofei.

Leggi anche: