Mihajlovic dopo Genoa-Milan 1-0: “Giocare solo un tempo non serve”

Deluso e arrabbiato è Sinisa Mihajlovic al termine di Genoa-Milan 1-0. I rossoneri hanno disputato un cattivo primo tempo e si sono ripresi, paradossalmente, dopo l‘espulsione di Romagnoli ed è questo che il tecnico serbo condanna: “Giocare un solo tempo a partita non va bene. Abbiamo perso troppi duelli con il Genoa, anche se non abbiamo sofferto e abbiamo subito gol su punizione. Nel secondo tempo c’è stata la reazione, abbiamo creato 3-4 partite, ma in partite del genere serve far gol e avere più cattiveria. Non basta chiamarsi Milan”.

Una vittoria avrebbe permesso al Milan di guardare con più serenità alla prossima partita, quella contro il Napoli a San Siro: “Con la vittoria avremmo fatto un importante salto di qualità, adesso guardiamo alla partita contro il Napoli”. Mihajlovic non commenta l’espulsione di Romagnoli (doppia ammonizione): “Non parlo delle decisioni dell’arbitro”, ha fatto degli appunti invece sugli interventi di Diego Lopez: “Il portiere deve giocare la palla in determinate situazioni e lui ne ha avute diverse in cui avrebbe potuto passar palla ai terzini e invece ha preferito buttarla in avanti”.

Mihajlovic parla quindi del Napoli, uscito vittorioso dal match contro la Juve e prossimo avversario del Milan in campionato: “È una squadra forte, con diversi attaccanti e differenti soluzioni offensive. Forse è la peggiore squadra che potessimo incontrare visto che è un periodo in cui subiamo diversi gol. Magari domenica non perdiamo, chissà. Dobbiamo correggere gli errori, oggi non abbiamo avuto cattiveria”.

Leggi anche: