Mihajlovic esonerato dopo Milan-Juventus?

Dopo la sconfitta in casa di stasera contro la Juventus, si fanno sempre più insistenti le voci di un possibile esonero di Sinisa Mihajlovic. L’allenatore serbo è infatti osservato speciale del Presidente Berlusconi da ormai diverso tempo e non potrebbe superare indenne l’ennesimo passo falso.

I rossoneri non hanno giocato male stasera, anzi, ma l’ennesima sconfitta (la seconda consecutiva) ed i soli 2 punti nelle ultime 4 testimoniano uno stato di forma tutt’altro che idilliaco per l’undici del diavolo.

Le prestazioni, si sa, valgono quasi nulla in confronto ai risultati, quindi non è assolutamente da escludere un possibile esonero in tempi brevi per Sinisa Mihajlovic. Il suo Milan stasera è stato solo sfortunato, meritando di passare in vantaggio con un colpo di testa di Alex al 18′, per poi essere pareggiato e successivamente superato da un gol di Pogba, che poteva essere benissimo evitato.

Nell’occasione è infatti evidente l’errore di posizionamento di Abate, che lascia campo libero al fenomeno francese (sugli sviluppi di un corner), il quale si inventa una (forse involontaria) conclusione di controbalzo che sorprende Donnarumma.

L’esonero sarebbe giusto? Le prestazioni delle ultime uscite non sono state di sicuro esaltanti, ma il Milan sembra comunque una squadra cresciuta rispetto a quella del 2015. Forse l’esonero non sarebbe la scelta migliore anche per una questione di continuità. Non gioca a favore di Mihajlovic il rapporto mai buonissimo tra lui ed il Presidente.

Si attendono quindi aggiornamenti e discussioni nelle prossime ore, decisive per le sorti dell’allenatore serbo in rossonero.

LEGGI ANCHE Milan-Juventus 1-2, Mihajlovic: “Potevamo vincere”

LEGGI ANCHE Milan-Juventus 1-2: Cronaca e Tabellino