Milan 2013/2014: ecco cosa manca per competere in Europa

E’ da poco iniziata la nuova stagione, e tra i tifosi comincia ad aleggiare un po’ di pessimismo, in quanto la squadra, per come è attualmente strutturata, non sembra essere in grado di poter competere per la vittoria né in Italia, ne tantomeno in Europa, dove le big stanno spendendo e rinforzando notevolmente le proprie rose.

Con l’avvento delle prime amichevoli ne sapremo di più, ma sta di fatto che i soli acquisti di Poli e Saponara e le “promozioni” dalla primavera di Cristante e Petagna non bastano a colmare il gap che ci separa da altre squadre, soprattutto dalla Juventus. Anche Napoli e Fiorentina si stanno muovendo molto sul mercato, cosa che dovrebbe “allertare” i dirigenti rossoneri.

Milan

Ma cosa manca realmente a questo Milan per essere competitivo? Per quel che riguarda la porta il Milan ha deciso di fare affidamento ancora per un anno all’esperienza di Abbiati, che farà da chioccia a Gabriel, portiere di riserva per il 2013/2014. In difesa, invece, la coppia Mexes-Zapata, soprattutto nella seconda parte della scorsa stagione, ha fatto bene, ma non dà le certezze che una grande squadra dovrebbe avere. E’ per questo che si auspica un acquisto nel reparto difensivo centrale, il Milan necessita di uno che sappia guidare i movimenti difensivi dei compagni. Vidic pare essere il nome più caldo.

Per quel che riguarda invece il centrocampo, il Milan abbisogna di un giocatore rapido e dinamico, in grado di usare entrambi i piedi indifferentemente, e che sappia cambiare velocemente fronte di gioco: tutto questo per dare imprevedibilità al gioco, cosa che negli schemi di Allegri pare essere un po’ carente.

Per l’attacco, paragrafando Galliani: “Siamo a posto così” ; anche se Ljajic sarebbe la ciliegina sulla torta.

Leggi anche -> Ecco le amichevoli di Luglio del Milan

Leggi anche -> 2 milioni di euro per Honda? Non bastano!

Leggi anche -> I motivi del rinnovo di Robinho