Milan 2014-2015, Armero: "Sono arrivato in una grande squadra"

VOTA QUESTA NOTIZIA

Atterrato all’aeroporto di Milano Malpensa intorno alle ore 14.00 con ben in mostra una sciarpa del Milan, Pablo Armero, ultimo acquisto dei rossoneri insieme a Diego Lopez, ha subito concesso qualche dichiarazione a Milan Channel e si è detto motivato a lavorare e a dare il meglio di sé dentro e fuori dal campo: “Penso ad allenarmi e fare il mio meglio per farmi trovare pronto quando verrò chiamato in causa. Penso solo a lavorare per far bene e guadagnare un posto qui, sarà il mister a dire chi gioca”. 

Armero è stato scelto dal Milan come sostituto di Constant. L’operazione che ha portato il colombiano a vestire rossonero è stata, infatti, legata a quella in uscita di Constant e la scelta è ricaduta su Armero per le doti mostrate sul campo e per la propensione al gol. A tal proposito, però, il colombiano chiarisce: “Bisogna prima vincere il match, poi penserò all’esultanza”. Le idee sono ben chiare bisogna lavorar duro per portare a casa il risultato e rendere orgogliosi “i tifosi che se lo meritano”.

E per quel che riguarda il suo pensiero sul Milan dice: “Sono arrivato in una grande squadra. Zapata e Yepes me ne hanno parlato molto bene” e su Inzaghi: “Era un calciatore che voleva vincere e vuole farlo anche da allenatore. Mi ha detto che devo lavorare con intensità e fare il massimo per poter diventare titolare”.

Leggi anche: