Milan 2014-2015, Bryan Cristante il regista di Pippo Inzaghi

Il Milan di Filippo Inzaghi sta scoprendo di avere in casa un nuovo regista su cui fare affidamento per la prossima stagione che risponde al nome di Bryan Cristante. Il giovane centrocampista rossonero classe ’95, già cercato dal Benfica in questa sessione di calciomercato, sta convincendo tutti, un’amichevole dopo l’altra, di poter rappresentare non solo il futuro del Milan ma anche il suo presente. Le qualità espresse da Cristante non costituiscono una novità assoluta per il club rossonero e meno che mai per Inzaghi, che già lo aveva avuto a disposizione nella sua Primavera.

Il suo esordio in prima squadra risale addirittura al 6 Dicembre 2011, quando Massimiliano Allegri fece scendere in campo un giovanissimo Cristante nel secondo tempo della partita di Champions League contro il Viktoria Plzen. Da quel momento in avanti il Milan gestisce al meglio il suo centrocampista: lo tiene ben stretto in casa e, seppur impiegato quasi esclusivamente nella formazione Primavera, lo fa emergere come uno dei giovani di maggiore talento dell’intero panorama nazionale.

Oggi, nel nuovo corso inaugurato da Inzaghi, il baby-centrocampista rossonero rappresenta probabilmente la prima alternativa a Nigel De Jong davanti la difesa e il  suo costante impiego nelle prime amichevoli stagionali in quel ruolo confermano tutte le buone sensazioni emerse in questi anni attorno al ragazzo. Cristante è un regista puro, bravo nel dettare i tempi della squadra e con piedi buoni, caratteristiche queste ultime che farebbero di lui un elemento fondamentale per il Milan, pieno zeppo di centrocampisti di quantità più che di qualità. Spetterà quindi a Filippo Inzaghi gestire al meglio il suo  giovane talento che potrebbe ritagliarsi un ruolo importante in squadra nel prossimo campionato.

Leggi anche: