Milan 2014-2015, le regole di Mister Inzaghi: telefonino vietato

Rigore, lavoro e serietà queste sono le parole chiave del Milan di Filippo Inzaghi che, nella sua nuova veste da allenatore, non rinuncia a quelle regole seguite in prima persona durante la sua vita da calciatore e che gli hanno portato non poche soddisfazioni. Così anche i calciatori del suo Milan dovranno rispettare norme quali sveglia presto, dieta ferrea e limitazione nell’uso del telefonino.

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, la stagione 2014-2015 sarà abbastanza dura per i giocatori del Milan che, come successo in questi primi giorni di ritiro, dovranno alzarsi di buon mattino, intorno alle 07. 45, e iniziare la loro giornata con un allenamento mattutino che dovrebbe svolgersi intorno alle ore 09.00. Ma non è finita qui, prima dell’allenamento i calciatori di Inzaghi dovranno presentarsi nello spogliatoio con tre quarti d’ora d’anticipo, probabilmente in questo arco di tempo il tecnico rossonero vorrà discutere con i suoi uomini del lavoro che si andrà a svolgere.

Nello spogliatoio non si potranno utilizzare i telefonini, severamente vietati anche a pranzo dove, oltre a seguire la sana alimentazione promossa e seguita dallo stesso tecnico, SuperPippo continuerà a parlare ai suoi ragazzi di lavoro, ripetendo i concetti chiave. Quindi si procederà con la seduta pomeridiana di allenamento. Insomma, i rossoneri non avranno vita facile.

Leggi anche: