Milan 2014-2015, Menez: "Possiamo vincere il Campionato"

E’ Jeremy Menez a concludere il giro di presentazioni che si è tenuto quest’oggi a Casa Milan. Il francese, giunto in rossonero proprio come Alex dal Psg, si è detto motivato a far bene e ad aiutare la squadra a ritornare grande: “Per me è stato molto importante venire al Milan, la fiducia è essenziale e io qui l’ho subito sentita”. L’obiettivo è sempre quello, portare i rossoneri alla vittoria e a calcare quei palchi che gli competono: “Abbiamo tutte le qualità per tornare ad essere un grande Milan, non saremo in Champions ma potremmo vincere il campionato. Nel calcio non si può mai sapere”.

Il Menez di oggi è un Menez diverso da quello che l’Italia ha conosciuto qualche anno fa con la maglia della Roma: “Allora ero più giovane e da giovani si fanno degli errori. Rientro dopo sue anni in Italia e dimostrerò sul campo che sono maturato”. Idee chiare anche per ciò che riguarda il numero di maglia: “Scelgo l’87. E’ il mio numero da sempre”. Per quel che riguarda la sua posizione sul campo si mostra disponibile ad accogliere le scelte di Inzaghi: “Penso di potermi adattare a diversi ruoli, deciderà il mister”.

Un pensiero anche ai tifosi: “Una delle mie specialità è il dribbling, voglio fare la differenza e far divertire i tifosi”. Nessun problema con El Shaarawy: “E’ un ottimo giocatore e lo ha dimostrato. La concorrenza? Siamo due persone intelligenti e con Inzaghi troveremo la giusta soluzione”. Menez ritrova al Milan Alex: “Non ci siamo parlati, eravamo in vacanza e non sapevo che il Milan ci avesse presi entrambi”.

Leggi anche: