Milan 2014-2015, Mexes: "Possiamo competere con Roma e Juve"

Non è certo stato un ottimo avvio di stagione quello del Milan, ma non si può nemmeno dire che sia stato pessimo. Le prime due amichevoli, seppure siano state disputate contro squadre di Lega Pro, i rossoneri le hanno vinte, in altre due sono stati sconfitti, tuttavia Philippe Mexes, intervistato da La Gazzetta dello Sport, non ha perso l’ottimismo e ritiene che questo Milan possa andare lontano e, perché no?, competere con Juventus e Roma.

“Forse apparirà fuori luogo, ma siamo sulla buona strada – sostiene Mexesin allenamento diamo il massimo sia nell’impegno personale che nel seguire il mister che, non dimentichiamolo, è nuovo”. Sebbene qualche caduta ci sia stata, secondo il difensore, il Milan può e deve rialzarsi: “Questi risultati negativi ci danno molto fastidio perché stiamo parlando di una squadra che si chiama Milan e di una società che non merita tutto questo, ma sappiamo dove dobbiamo migliorare e ci siamo confrontati su quelli che per noi sono i nostri punti deboli”.   

Occorrerà molto lavoro, sacrificio e buona volontà, ma con mister Inzaghi tutto sembra possibile: “Il suo maggior pregio è la grande personalità che lo scorso anno è mancata. D’altra parte è un campione che ha vissuto tutto ciò che si poteva vivere sul campo e adesso vuole trasmetterlo a noi, ci sta dando la sua mentalità“. A distanza di pochi giorni dall’uscita del calendario di Serie A, Mexes si sbilancia già sull’obiettivo da raggiungere e fa una promessa ai tifosi: “Prometto che per fine agosto saremo competitivi. Questo Milan ha le qualità per competere con Juventus e Roma, si parte tutti da zero no?” Insomma, la parola “Scudetto” non è uscita dalla bocca di Mexes, ma le sue dichiarazioni hanno detto tutto e lui si augura di essere protagonista.

Leggi anche: