Milan 2014: Robinho da possibile partente a punto fermo?

Il Milan nei giorni scorsi era impegnato a cercare di piazzare il folletto brasiliano Robinho il quale punta con decisione a prender parte ai prossimi Mondiali nel suo paese e perciò vorrebbe giocarli da protagonista, per cui quale vetrina migliore del Santos, squadra che lo avrebbe potuto rilanciare e scegliere come degno erede di Neymar.

Dopo la convulsa trattativa con i brasiliani, conclusa con un nulla di fatto, molti tifosi hanno anche visto di cattivo occhio l’eventuale permanenza di Robinho: si paventava un ritorno del Santos, che però non ci sarà e perciò il brasiliano, che tanto piace a Berlusconi sembra destinato a restare. Il calciatore avrebbe lasciato Milano solo per il Santos, altrimenti avrebbe preferito continuare nel Milan e mostrare tutto il suo valore per la prossima stagione che potrebbe vederne il rilancio.

presentazione-divisa

In queste ore si inizia a parlare anche di un possibile rinnovo fino al 2015: il contratto di Robinho scadrà nel 2014, ma visto che in questa prima settimana di ritiro è apparso in gran forma, senza chili di troppo e con grande determinazione si è subito messo al lavoro, Allegri è pronto a confermarlo e a dargli qualche chance in più rispetto alla scorsa stagione.

Chissà dunque a questo punto che il Milan non abbia in casa il colpo di mercato: nell’ultima stagione il suo rendimento è stato incostante a causa delle continue voci che lo volevano in partenza verso il Brasile, ma ora con una maggiore tranquillità e la voglia di arrivare a giocare i Mondiali potremmo rivedere il Robinho ammirato nella prima stagione al Milan.

Leggi anche -> Ambrosini alla Fiorentina: tifosi chiedono rispetto all’ex capitano

Leggi anche -> Calciomercato Milan: Ljajic arriva anche senza l’addio di Robinho?

Leggi anche -> Honda al Milan: i tifosi rossoneri sognano (Video)