Marco Fassone ha scelto Mirabelli come nuovo ds del Milan, ma sarà operativo solo dopo il Closing.

Marco Fassone, il direttore generale del Milan, sta delineando la nuova organizzazione societaria. I primi cambiamenti arrivano arrivano dal direttore sportivo, dove Fassone ha optato per Massimo Mirabelli, l’attuale capo osservatori dell’Inter. Proprio Ausilio ha  autorizzato il contatto fra il direttore generale del Milan e Mirabelli.

Con il ds dovrebbe arrivare anche Antonio D’Ottavio, osservatore ex Torino, ex Sunderland e ovviamente ex Inter. La scelta di Mirabelli sembra essere un taglio netto con la gestione Galliani, un ritorno a figure operative, che ricordano i tempi di Braida.

Il Milan sta puntando su un nuovo modo di impostare il lavoro del suo direttore sportivo, lontano dai rapporti con i soliti procuratori, puntando ad una conoscenza diretta e a tutto tondo dei singoli giocatori. La scelta di Mirabelli segue proprio questa direzione, l’attuale osservatore dell’Inter, infatti, è solito trascorrere due mesi all’anno in sud America alla ricerca di nuovi talenti, e viaggia regolarmente per l’Europa per scoprire novità da lanciare nel campionato Italiano. Insomma il nome scelto da Marco Fassone sembra essere quello adatto per l’organizzazione del nuovo Milan.

Ad ora mancherebbe ancora il “si” ufficiale dello stesso Mirabelli, che sembra però quasi certo,data la grande opportunità offertagli dal Milan. In ogni caso il suo lavoro inizierebbe solo dopo il Closing della trattativa con il gruppo cinese.