In attesa del closing definitivo riguardo alla cessione del Milan, sembra un’ipotesi concreta la quotazione in borsa. 

Per il Milan, se da una parte le vicissitudini societarie sembravano archiviate, dall’altra molti aspetti restano ancora aperti. Il contratto preliminare con la cordata cinese è stato firmato e pertanto nulla sembra più ostacolare il passaggio di proprietà da Berlusconi agli orientali. Dopo 30 anni sui rossoneri il vento soffia da esfininvest-casa-milan-cessionet e dopo l’estate si dovrebbe giungere al closing.

Uno dei nodi ancora da sciogliere è quello relativo alla quotazione in borsa della società di via Aldo Rossi. L’idea è quella di entrare nello Stock Exchange cinese qualora anche l’ultima parte della trattativa per la cessione andasse a buon fine. Se il club rossonero diventasse effettivamente di proprietà del fondo Sino-Europe Sports Investment, la quotazione dovrebbe essere una delle prime mosse concrete dei nuovi proprietari.

LEGGI ANCHE: