Milan-Ajax, Montolivo: "Mi è dispiaciuto lasciare la squadra in dieci"

La partita di Champions League che ha portato il Milan agli ottavi anche se con un pareggio strappato con sacrificio all’Ajax ieri sera a San Siro, è stata “macchiata” e condizionata dall’espulsione avvenuta al minuto 22′ del primo tempo del capitano del Milan Riccardo Montolivo.

Il centrocampista rossonero e della Nazionale ha lasciato i suoi compagni in dieci per sessantotto minuti durante i quali il Milan è stato costretto a difendersi e a proteggere la propria porta con grande cuore e sacrificio di tutti. Montolivo ha poi lasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Milan Channel sulla gara di ieri:”È stata una partita molto dura condizionata dalla mia espulsione, ma la squadra ha messo in campo grande cuore e abbiamo portato a casa una qualificazione per noi vitale. Abbiamo tirato fuori quel qualcosa in più che serviva in una partita così delicata, è stata una partita di grande sofferenza ma credo siano venuti fuori tutti i valori di questa squadra. L’espulsione? Sicuramente è stato un contrasto al limite, ma mi sembra chiara la mia involontarietà, volevo intervenire sulla palla. Lui mi ha anticipato e io non sono riuscito a fermarmi. È stato un contrasto di gioco, mi è dispiaciuto lasciare la mia squadra in 10, ma i miei compagni sono stati straordinari. Ero negli spogliatoi a vedere la partita e sono stati 70 minuti infiniti, avrei voluto dare una mano ai miei compagni.

Montolivo Milan

Montolivo ha poi parlato anche delle possibili avversarie del Milan ai sorteggi di lunedi prossimo:” Sono tutte squadre di prima fascia, difficile sceglierne una. Abbiamo dimostrato di poter giocare anche contro i più forti, saranno partite difficili ma noi proveremo a dire la nostra. Vediamo quante giornate mi daranno, speriamo una.”  Ha poi proseguito sul tema Balotelli e sul prossimo match di campionato:”Balotelli? E’ stato molto generoso, anche con l’Italia contro la Danimarca aveva fatto una partita di questo tipo. Ieri ha aiutato la squadra a respirare e quando ci mette tutto quello che ha diventa immarcabile. Vogliamo cambiare il nostro cammino in campionato, lunedì sarà una gara difficile, perché hanno grande qualità e un gioco che sta facendo la differenza in questo campionato”.

Leggi anche->Muntari, l’omaggio a Nelson Mandela durante Milan-Ajax

Leggi anche->Champions League 2014: Milan zittisce gli scettici

Leggi anche->Serie A, designazioni arbitrali 16a giornata: Milan-Roma a Rocchi