Milan-Atalanta 3-0, Massimiliano Allegri: "Vittoria meritata e cercata"

Il Milan, al ritorno dalle vacanze e dopo aver chiuso il 2013 con la sconfitta nel derby unita a tanta delusione e amarezza, ritrova il sorriso presentandosi di fronte al proprio pubblico vincente. La netta vittoria per 3-0 contro l’Atalanta fa ben sperare  e lascia soddisfatto il tecnico rossonero Massimiliano Allegri che, intervistato ai microfoni di Sky Sport, fa un esame della partita e della prestazione dei suoi ragazzi.

Era uno scontro salvezza e i ragazzi l’hanno affrontato con lo spirito giusto creando 4-5 occasioni importanti nel primo tempo. Nel secondo tempo, soprattutto nel primo quarto d’ora, abbiamo sofferto, poi è arrivato il secondo gol e subito dopo il terzo. Le nostre condizioni non erano ottimali perché Robinho e Nocerino non giocavano da tanto, Mexes rientrava dopo due mesi ed Emanuelson non era al top. È stata una vittoria meritata e cercata”.

Tra i marcatori dei gol, oltre a Kakà che ha firmato una doppietta giungendo così a quota 101 gol in maglia rossonera, c’è il giovane Cristante che ha siglato il tris. Un giovane interessante che, però, raramente trova spazio nell’undici titolare, ma di cui Allegri è soddisfatto: È un classe 1995 che ha giocato una buonissima partita. L’ho tenuto in considerazione sia nel derby contro l’Inter, sia contro la Roma. Ha giocato molto bene dal punto di vista tecnico, con precisione e intensità. È cresciuto negli ultimi mesi e oggi gli ho dato fiducia perché ero convinto che potesse fare bene”.

Bryan Cristante

Quindi una battuta sui nerazzurri di Bergamo: Oggi l’Atalanta ha creato si, ma non tantissimo. Dovevamo difendere meglio, ma in campo comunque ci sono anche gli avversari”.

Parla poi dei giovani rossoneri sul fronte mercato. In particolar modo di Cristante che, se nei giorni scorsi era dato per partente, adesso resterà quasi certamente al Milan: “Cristante è giovane e va lasciato crescere con serenità. Per giocare nel Milan bisogna crescere velocemente: l’anno scorso Niang era diventato quasi un fenomeno, invece è un buon calciatore e ci possono essere dei cali. Per Gabriel vale la stessa cosa, in tutto ci vuole equilibrio”.

Su Nainggolan, obiettivo rossonero molto più vicino però ad altri Club calcistici, e sul mercato dice: Nainggolan è un giocatore del Cagliari. Ho parlato con la società e faremo delle cose per potenziare questa squadra, perché comunque ci sono gli ottavi di Champions League da giocare”.

Leggi anche-> Milan-Atalanta 3-0: Cristante futura stella rossonera

Leggi anche-> Milan-Atalanta 3-0: cronaca della partita

Leggi anche-> Milan-Atalanta 3-0: Video Gol e Sintesi del match