Milan-Atalanta, Massimiliano Allegri: ''Voglio cominciare a vincere''

Alla vigilia di Milan-AtalantaMassimiliano Allegri ha risposto alle domande dei giornalisti nella canonica conferenza stampa di Milanello.

Il tecnico spera di inaugurare l’anno nuovo nel migliore dei modi, complici gli arrivi di Honda e Rami, e con l’Atalanta il Milan è chiamato ad un inizio importante per cercare di recuperare punti e per non smettere di credere ad una rimonta, seppur ormai molto difficile da attuare.

Massimiliano Allegri inizia parlando del neo acquisto Honda: “Sono curioso di incontrarlo. Ha voluto il Milan a tutti i costi. Non lo avrò a disposizione per la Champions. E’ un peccato. E’ un giocatore tecnico che andrà a ricoprire un ruolo nel reparto di attacco. Ha tanta personalità. Ha tantissimo entusiasmo. Ha voglia di dimostrare le sue qualità nel calcio italiano”.

Prosegue poi con qualche accenno al campionato, sottolineando la necessità di tornare a vincere già da domani: ”E’ un anno nuovo e domani dobbiamo fare di tutto per fare in modo che gli ultimi cinque mesi siano differenti dall’inizio. Abbiamo Honda, Rami, recuperiamo anche diversi giocatori. Voglio cominciare a vincere. La nostra non è una classifica buona: siamo più vicini alla retrocessione che all’Europa. Bisogna capire il momento e vincere la sfida contro l’Atalanta- spiega il MisterNon voglio cancellare nulla di quanto fatto. Dalle cose negative, poi, vengono solo quelle positive. C’è da migliorare difesa ed attacco. Domani servirà un atteggiamento cattivo. Sappiamo di quanto complicata sia la partita”.

keisuke honda

Allegri parla del suo prossimo addio al Milan: ”Sono stato chiaro perché è una decisione presa quest’estate. Galliani sapeva già tutto prima di Natale. In Italia ci si scandalizza quando vengono dette queste decisioni. Ieri il Bayern ha annunciato Lewandosky che gioca nel Borussia ed è uno pseudo concorrente alla vittoria finale del campionato. In Italia manca questa cultura. Noi tutti siamo professionisti che lavorano per il proprio club fino a scadenza di contratto – commenta il tecnico –  Ho fatto quattro anni qua e devo ringraziare tutti: dal Presidente a Galliani per avere avuto una squadra incredibile che mi ha permesso di vincere. Al momento siamo lontani dal nostro obiettivo che è il terzo posto. Abbiamo la Champions, la Coppa Italia. Sono molto fiducioso. Bisogna continuare a lavorare in totale serenità”.

Conclude parlando della  formazione che schiererà in campo domani ammettendo di avere qualche perplessità su chi impiegare fin dai primi minuti del match: “Ho tanti dubbi: difesa, centrocampo, attacco. Pazzini sta migliorando, ma non ha i 90′ nelle gambe. Come Robinho. Saponara ha due giorni che ha un problemino e si allena e non si allena. Ho questi giocatori al momento. Chi andrà in campo deve capire l’importanza della partita”.

Leggi anche-> Milan-Atalanta: l’arbitro sarà…

Leggi anche -> Notizie Milan, Keisuke Honda a Milano: “Un sogno che diventa realtà” (Video)

Leggi anche -> Notizie Milan, Keisuke Honda: in corso le visite mediche