l sogni son desideri: almeno lo è così per chi, come Barbara Berlusconi, ha la possibilità economica di poter sognare uno stadio nuovo e di proprietà per la propria squadra, o meglio per quella che il padre, Silvio Berlusconi, dirige da tantissimo tempo. Un sogno che potrebbe presto divenire realtà viste le cifre dell’accordo che coinvolgono la società di Berlusconi che finanzia il Milan, la Fininvest, e quella della cordata cinese che vorrebbe acquisirne i diritti di proprietà.

Il punto fondamentale, per i cinesi, interessati alla maggioranza della società dell’ A.C. Milan, è proprio lo stadio, dal quale ricaverebbero i maggiori introiti per poi investire in un mercato ampio e di certo di livello maggiore rispetto a quello portato avanti nelle ultime due stagioni, alquanto fallimentari.

Un nuovo progetto dunque, dopo il fallimento di quello presentato da Barbara Berlusconi, potrebbe dare il via ad una nuova era in casa Milan portando non solo fondi nuovi ma anche forze fresche in grado di far tornare il club rossonero ai livelli di un tempo.