È fatta: Silvio Berlusconi ha dato il suo benestare alla firma dell’esclusiva con il gruppo di investitori cinesi capeggiati da Sal Galatioto. La notizia è giunta pochi minuti fa tramite l’agenzia di stampa Ansa, ma era nell’aria fin dalla serata di ieri.

In questi minuti è stato convocato un CdA straordinario di Fininvest, durante il quale Pasquale Cannatelli (AD Fininvest) verrà incaricato di occuparsi della firma per l’accordo di esclusiva.

Si starebbe quindi per chiudere un’epoca in casa rossonera: Silvio Berlusconi ha dato il via a quello che potrebbe essere un addio alla maggioranza del club di via Turati dopo trent’anni ed oltre 1 mld di investimenti, che hanno portato il diavolo in cima al mondo con sette Champions League e tanti altri trofei a livello nazionale e mondiale.

Le pressioni di Fininvest e della famiglia Berlusconi hanno quindi avuto il sopravvento sull’indecisione del Presidente, che aveva dimostrato molti tentennamenti nelle settimane scorse, arrivando anche a dichiarare sulla sua pagina Facebook di voler vendere preferibilmente ad italiani.

Queste parole sembravano aver congelato la trattativa, che ha invece subito una forte accelerata nelle ultime 24 ore, complice un ultimatum degli stessi cinesi, quasi stufi dei continui ripensamenti di Berlusconi.

Ora 30 giorni di tempo per ultimare il passaggio di proprietà. L’accordo, lo ricordiamo, non è vincolante. In questo mese verranno congelate tutte le trattative, compresi i rinnovi contrattuali.

LEGGI ANCHE:

Milan, La Firma Entro Ora di Pranzo?

Gasparri sul Milan: “Ho parlato con Berlusconi