Milan, Berlusconi e Galliani confermano Inzaghi

Il Milan, dopo il vertice che si è tenuto ieri ad Arcore tra il presidente Silvio Berlusconi e l’ad Adriano Galliani, ha deciso di confermare in panchina Pippo Inzaghi come allenatore fino al termine della stagione. Questo è quanto emerso dal confronto di ieri sul futuro tecnico della guida della squadra.

Si è infatti ritenuto inutile cambiare Inzaghi a questo punto della stagione, visto anche il corposo ingaggio che il Milan sta continuando a pagare nei confronti dell’ex allenatore Seedorf. Accantonata pertanto l’idea Tassotti, unico vero candidato per la panchina rossonera, si continua con Pippo in panchina.

Avanti con Inzaghi dunque, in attesa che questo Milan sappia ritrovarsi, cominciando ad esprimere un gioco concreto in campo e conseguentemente risalire la classifica. Nello stesso tempo nei prossimi giorni continuerà a tener banco l’interesse dell’imprenditore thailandese Bee Taechaubol per l’acquisizione di una parte sostanziale di quote del Milan.

Leggi anche: