Milan bocciato dall’Uefa: ecco cosa rischia

Esclusione dalle Coppe il rischio principale del club rossonero

Brutte notizie sono in arrivo per il Milan: l’Uefa ha deciso di non accettare il patteggiamento dei rossoneri. La società è rinviata a giudizio e si attendono novità per la metà di giugno. Questa è una vera doccia fredda per il sodalizio milanese.

Sanzioni pesanti sono in arrivo per i rossoneri

Brutte notizie sono in arrivo per il Milan: l’Uefa ha deciso di non accettare il patteggiamento dei rossoneri. La società è rinviata a giudizio e si attendono novità per la metà di giugno. Questa è una vera doccia fredda per il sodalizio milanese. Infatti l’Uefa accetta sempre il patteggiamento ma molte cose non sono chiare e non sono arrivate rassicurazioni. Infatti l’organo competente attendeva novità sul rifinanziamento, sui ricavi e sulla proprietà. Ci sono molti dubbi sul piano finanziario della società, molte ombre sul presidente attuale (poco conosciuto anche in Cina). Anche i ricavi del club erano un incognita: infatti non c’erano certezze e molti erano basati sugli introiti della Champions (competizione che il Milan non affronterà). Il rosso del Milan supera i 100 milioni  di euro e la mano giudiziaria potrebbe essere pesante.

Cosa rischia il Milan adesso?

Il rischio più grande, che corrono i rossoneri, è l’esclusione dalle competizioni europee. Questa è la pena più severa che anche l’Uefa non vorrebbe applicare anche per il blasone del club. Pene meno pesanti ma sempre severe potrebbero essere lo stop al mercato estivo, multa salatissima o rosa ridotta. Certamente non sarebbero buone notizie con Mirabelli che punta a rinforzare la squadra con giocatori di esperienza e qualità.